Ill Wind - Flashes




Abc Records- ABCS 641-3/68
  1. Walkin' And Singin'
  2. People Of The Night
  3. Little Man
  4. Dark World
  5. L.A.P.D.
  6. High Flying Bird
  7. Hung Up Chick
  8. Sleep
  9. Full Cycle
L'elenco riportato sopra è quello effettivo e riportato sulle label, nel retro di copertina, "Sleep" è la canzone numero 2 e "People of the night" la numero 9.

Non sono un fanatico della tecnologia a tutti i costi, prova è il fatto che continuo ad acquistare e collezionare quasi esclusivamente vinile, ma apprezzo tutte le comodità ed i vantaggi  che la tecnologia moderna può dare. Uno dei lati positivi di quest' ultima è quello di poter acquistare su internet dischi come l’lp degli Ill Wind a prezzi accettabili.
“Flashes” è uno dei migliori dischi di psychedelia di sempre : oscuro e misterioso, con una storia incredibile (errori di song list, foto “terribili” e mixaggi sbagliati) che lo hanno reso leggendario, con il sound che miscela il folk, il rock acido dei Jefferson e di Joplin con i ritmi dei primi Grateful Dead e del blues.
Il gruppo autore di questo unico disco si forma nel 1965 nella zona di Boston grazie a due studenti del MIT Ken Frankel e Carey Mann, il primo ha esperienze folk e Bluegrass semiprofessionistiche, a loro si unisce Judy Bradbury del duo folk Norm and Judy, dando inizio ad un primo nucleo di rock band.
Il gruppo inizia a suonare nel circuito universitario fino a stabilizzarsi con l'ingresso Dave Kinsman alla batteria e Richard Griggs alla chitarra ritmica, mentre Carey Mann si sposta al basso.
La band è fuori dei soliti schemi rock del 1965; la musica è composta esclusivamente da brani originali ed il look è in anticipo di qualche anno rispetto al movimento hippie.
Con il nome di The Prophets iniziano a suscitare interesse nel circuito del college (le università furono il posto dove il movimento Hippie si diffuse maggiormente), ma nel 1966 Judy Bradbury lascia la band e viene sostituita dopo parecchie audizioni da Connie Devanney.
Diventano una band fissa nel locale Boston Tea Party ed  attirano l’attenzione di etichette discografiche, registrano grazie a Dick Weissman (del trio folk the Journeyman) un demo per la Capitol che però non avrà altri sbocchi.
Lo stesso anno ingaggiano come  manager Tom Wilson che li porta con sè alla ABC per la quale aveva iniziato a lavorare.
Registrano l’ lp che pur essendo un GEMMA perduta di Psych rock, non soddisfa le aspettative della band per una serie di motivi (tra cui il disinteresse del manager, e un mixaggio non ottimale),  inoltre  la song list nel retro copertina sbagliata, nelle prime 10000 copie (fonte il grande Richard J Morton) il mixaggio di brani errati e  un retro di copertina con le loro foto totalmente scure contribuirono a complicare le cose.
Nelle successive 2000 copie questi ultimi due problemi vennero risolti. Il disco  però è davvero imperdibile per ogni amante di psych americano: “Walkin' and singin” è un  classico brano country che sembra tradizionale, ma che in realtà ha un leggero retrogusto acido che attira l'ascoltatore e lo disturba piacevolmente. Il secondo brano"People of the night”  è un classico della  psichedelica americana, il cantato rimanda subito a Janis Joplin che incontra i Jefferson, il brano è molto acido, con una jam psych da brividi, mentre "Little man" è molto ritmica con un basso ossessivo, quasi funk- blues con ancora rimandi alla Jefferson Airplane prima maniera.
Ill Wind 1967, foto tratta dal loro sito
"Dark World" è una meraviglia,  una ballata a metà tra i gruppi folk inglesi (Trees, Fairport Convention) e il rock acido californiano, semplicemente superlativa, con tanto di solo di basso leggermente fuzzato.
"LAPD" è un brano proto blues punk, ritmico e heavy per metà brano, cambia completamente registro dopo una jam per diventare ossessivo, ipnotico e psychedelico con le sue voci rallentate, e probabilmente registrate al contrario, è davvero sperimentale per l’epoca.
"High Flying bird"  è una altra gemma, una raga acid rock, con una ritmica mozzafiato e la voce di stupenda degna delle migliori Joplin – Slick, superbo puro acid psych con una anticipo dei suoni di Television e primi Talking Heads, il brano- come già accennato - soffre di un mixaggio pessimo, per ben tre volte viene ripetuto il finale.
"Hang Up chick" ha un riff di chitarra rimanda a Paperback Writer" acidizzata e con ancora la voce di Conny Devanney in puro stile Jefferson, i cori sotto il riff ossessivo sono invece molto melodici.
"Sleep" è una song quasi roots, con il banjo in evidenza e tanti cori da chiesa a metà del brano, ancora sperimentazione, incenso, canne, misticismo e raga rock per il brano di chiusura "Full Cycle" super super freak!!!
Nonostante una buona accoglienza e live con Moby Grape, Van Morrison, Who, Chuck Berry, al momento di spiccare il volo per una carriera di livello più alto, Carey abbandona la band che continua fino al termine del 1969, quando si scioglie dopo che Frankel raggiunge l'amico Jerrry Garcia in California.
La band si riforma nel biennio 1971 -73  suonando molto dal vivo ma non incidendo nulla
Nella guida Goldmine il disco viene quotato 100 dollari, ma in rete si trova anche a prezzi superiori (fino a 250 euro) per uno dei dischi più rari di psichedelica americana su major.

Foto della label della mia copia in vinile di ABCS- 641, copia originale con mixaggio errato in "High Flying bird" e foto di retrocopertina scure

Ill Wind -"High Flying Bird" (sample)

Tonypop

...un semplice appassionato

Nessun commento:

Posta un commento

Instagram