Mike Hart - Mike Hart Bleeds




Dandelion Records - 63756 -?/69

  1. Yawny Morning Song
  2. Shelter Song
  3. The Ring Song
  4. Please Bring Back The Birch For The Milkman
  5. Arty's Wife
  6. Disbelief Blues
  7. Aberfan
  8. Dance Mr. Morning Man
  9. Almost Liverpool 8

Nonostante abbia inciso il suo lp d’esordio “Mike Hart Bleeds” per l’etichetta di John Peel (leggendario DJ, e non solo), le informazioni su Mike Hart (e anche su i suoi dischi)  sono abbastanza rare.
“Mike Hart Bleeds” del 1969 è il punto di partenza della carriera solista di Mike Hart, carriera che purtroppo non ebbe un grande riscontro, forse anche per i presunti  per problemi di alcool di Hart. Il cantante chitarrista originario di Liverpool inizia a suonare con un gruppo leggendario del Merseybeat del periodo d'oro : The Roadrunners, che supportarono i Beatles al Cavern nel 1963, e pubblicarono due EP registrati dal vivo allo Star Club  di Amburgo (vi ricorda qualcosa?).
Mike Hart lasciò il gruppo nel 1965 per unirsi ai Liverpool Scene collettivo composto da musicisti e da poeti (Andy Roberts, Adrian Henry) che ottennero un discreto successo intorno al 1967 in UK e che pubblicarono diversi dischi per la RCA.
Hart nel 1968 abbandonò il gruppo per intraprendere una carriera solista  e pubblicò per la nascente etichetta di John Peel (la Dandelion Records) "Mike Hart Bleeds".
Il disco è un evidente omaggio a Dylan , miscelato sapientemente da dosi di Lennon, Donovan , Folk inglese e testi intimisti, sociali ma anche pieni del tipico Humor inglese.
Nel disco collaborano, come scritto nelle note di copertina, sottoforma di lettera alla moglie dallo stesso Mike, Neil Ford alla chitarra ed organo, Dave Paull al basso, John Skorsky batteria, Rick Sanders chitarra elettrica e 12 corde e Andy Donaldson alla armonica. Il produttore è John Peel.
Il brano di apertura è un l'omaggio al Dylan elettrico, omaggio che, come detto, pervade tutto il disco, ma "Yawny Morning Song" ha anche una ritmica r'n'b con un tocco di Pop.
Ancora Dylan- style  (quasi un plagio) con "Shelter Song", i testi di Hart però sono molto legati al suo mondo cioè Liverpool, ed in questo caso il brano  è il racconto di una storia della working class del capoluogo del Mersey.
Ancora un brano acustico con "The Ring Song", mentre "Please Bring Back The Birch For The Milkman" è un incrocio tra Donavan e "Don't think twice it's allright " di Dylan, nel brano Hart cita Harold Wilson primo ministro inglese dell' epoca, cosa tra l'altro fatta anche dai Fab Four qualche anno prima in "Taxman".
"Arty's Wife" è un country folk con tanto di organo in sottofondo, nel finale il modo di cantare di Mike è molto blues e la canzone racconta della sua passione che si sta spegnendo per la moglie, protagonista della foto di copertina e della già citata lettera del retro.
Quattro brani nel lato B, la super dylaniana "Disbelief blues"che sembra uscita da "Highway 65" , ancora  Dylan con l'acustica "Aberfan" che racconta la tragedia di una frana avvenuta qualche anno prima in villaggio di minatori del Galles.
I due brani di chiusura sono i meno dylaniani e forse anche i due migliori del disco, "Dance  Mr Morning Man" e la lenta e sad song "Almost Liverpool 8" bellissima con organo e chitarra acustica, un brano melanconico da brividi, forse uno dei migliori brani lenti dei sixties, che incrocia, rimanendo originale, Lennon, il folk e il Pop. Pare fosse uno dei brani preferiti in assoluto di John Peel.
Il disco passò ovviamente inosservato, e stranamente non è stato neanche riscoperto con il passare del tempo,  ed è un peccato visto che è stata riscoperta e rivalutata qualsiasi cosa anche artisti e dischi che non meritavano minimamente.  Purtroppo questa piccola gemma non ha avuto la fortuna di essere rivalutata, ma è stata comunque ristampata  nel 2008 dalla Cherry Red.
Nel 1972 Mike Hart pubblicò, sempre per la Dandelion, l'lp  "Basher, Chalky, Pongo and Me".
Quotazioni : il disco è abbastanza raro, La Record Collectro Rare Price Guida lo quota circa 45 Sterline, mentre in rete viene venduto ad un prezzo medio di 50 sterline.

Foto della label della mia copia in vinile di S63756, copia originale


Mike Hart - "Almost Liverpool 8" (sample)

Tonypop

...un semplice appassionato

Nessun commento:

Posta un commento

Instagram